lunedì 22 aprile 2019

PRIMO MAGGIO AL FONDO COMUNISTA!



PRIMO MAGGIO AL FONDO COMUNISTA !
Via Rocca Tedalda 277 – Case Minime di Rovezzano
Fermata bus 14 via Ripa o via Orlando – Stazione FS Rovezzano
fondocomunistafirenze.blogspot.com
FB: Fondocomunistafirenze I' Rovo





Operai di città e di campagna! Operaie! Lavoratori d'Italia! Asteniamoci tutti dal lavoro! Questo pensiero ci affratella tutti, uomini e donne! Così si diceva nel 1891. Dal 1991, invece, al Fondo Comunista delle Minime di Rovezzano il Primo Maggio lo festeggiamo a modo nostro, portando nel quartiere e nella città intera istanze antiche e mai “passate di moda”, specialmente ai giorni nostri. Giorni di regresso, di padroni, di disoccupazione e precariato, di sfruttamento, di repressione, di fascismo, di razzismo.

Al Fondo Comunista il Primo Maggio è ancora il Primo Maggio. Ce ne andiamo prima al corteo anticapitalista in centro, mentre i compagni e le compagne del Fondo vi staranno preparando il PRANZO IN PIAZZA che inizierà alle ore 13 (con antipasti, primo, grigliata, piatti vegetariani, contorni, dolci, acqua e vino). Nel pomeriggio: passeggiate per il quartiere, musica, intrattenimenti, dibattiti. IL PRIMO MAGGIO E' DI TUTT*. È delle lavoratrici e dei lavoratori. È dei precari e dei disoccupati. È dei giovani e degli anziani. Non ci sono né “italiani” e né “stranieri” nel Primo Maggio.

TUTT* AL FONDO IL PRIMO MAGGIO!

martedì 5 marzo 2019

UN ANNO DALL'ASSASSINIO RAZZISTA DI IDY DIENE - 1 YEAR AFTER IDY DIENE'S RACIST MURDER



Hanno fatto di tutto per presentarlo come l'assassinio di un "pazzo", senonché il "pazzo", tra tutti, ha colpito "a caso" un immigrato senegalese che vendeva ombrelli, lasciandolo steso sul selciato del ponte Vespucci. Un puro caso. Naturalmente, se in quel momento fosse passato uno svedese o -Iddìo non voglia!- un italiano, il "pazzo" lo avrebbe fatto fuori nel suo famoso raptus depressivo. Come dubitarne?
Ebbene, noialtri, a distanza di un anno, continuiamo fortemente a dubitarne, e a credere che la mano del "pazzo depresso" che "non aveva il coraggio di ammazzarsi" sia stata armata da tutto un clima ben preciso, un clima che non ha nulla del "raptus".

Un clima che, a distanza di un anno aleggia ancora su questa città che si "stringe commossa" attorno al giocatore di pallone morto per cause naturali, ma che dimentica il venditore di ombrelli morto ammazzato perché era un immigrato di colore.

They've done their best to label it as a murder by a "lunatic"; that's ok, but this so-called "lunatic" aimed "by chance" at a Senegalese immigrant who earned his life by selling umbrellas, leaving him dead on Vespucci bridge's pavement. Just by chance, of course. Should, say, a Swede or -God forbid!- an Italian have passed by there on that moment, the "lunatic" would surely have killed him on the spot in his depressive raptus. Who could even doubt of this?
Well, one years passed by, yet we keep on doubting, and believing that the hand of the "depressed lunatic" who "hadn't the courage of killing himself" has been armed due to a precise climate, a climate that has nothing to do with a "raptus".
1 year later, the same climate is still lingering on this city that is still mourning the sudden, natural death of a football player, yet has forgotten the umbrella seller slaughtered because he was a black immigrant.

DOPO I' ROVO ANCHE IL FONDO COMUNISTA SOTTO SGOMBERO! - AFTER I' ROVO, FONDO COMUNISTA IS UNDER EVACUATION, TOO!



Lunedì 4 marzo i' Rovo è stato murato. Due giorni dopo arriva la notizia che anche il Fondo Comunista di via Rocca Tedalda è in procinto di essere sgomberato, o "riqualificato" come si dice nel linguaggio orwelliano della giunta "democratica" di Firenze.
Quasi trent'anni di storia, di lotte (prime fra tutte quelle per le occupazioni abitative alle Case Minime), di iniziative, di azioni, di battaglie antispaccio, di aggregazione e quant'altro, stanno per essere cancellati da una giunta che di "sinistra" ha soltanto la sua vera natura. Una natura sinistra, appunto.

Nel chiamare alla lotta e alla mobilitazione per difendere il Fondo, ricordiamo ancora una volta che il suo sgombero paventato non riguarda soltanto questa realtà, ma tutte le altre che ancora (r)esistono a Firenze. Riguarda le occupazioni abitative, riguarda la Polveriera, v.le Corsica, via del Leone, Mondeggi, i centri sociali autogestiti. La difesa, l'opposizione e il contrattacco devono essere e saranno collettivi. Chi tocca uno, tocca tutti.

Mentre a Firenze prosperano le tane fasciste, ben tollerate, foraggiate e difesa dalla sbirraglia in armi e da una magistratura in piena sintonia coi poteri cittadini, mentre i "Fratelli d'Italia", le "Casaggì" e le "Casapound" agiscono indisturbate coi loro falsi "ribellismi" razzisti e al servizio di ogni potere, ogni realtà di autentica opposizione viene sgomberata e messa a tacere. MA NON E' ORA DI PIANGERE, E' ORA DI AGIRE.
Organizziamoci e passiamo dalla resistenza all'attacco per impedire l'appiattimento totale al servizio del Capitale.
IL COLLETTIVO DEL FONDO COMUNISTA
Via di Rocca Tedalda 277, Firenze 
Case Minime di Rovezzano.


AFTER I' ROVO, FONDO COMUNISTA IS UNDER EVACUATION, TOO ! (English)
On Monday 4 March, I' ROVO has been bricked in. Two days later, the news has come that also FONDO COMUNISTA of Via Rocca Tedalda is going to be evacuated, or "redeveloped" as they say in the Orwellian newspeak of Florence "democratic" city council.
Its almost 30 years long history, its struggles (first of all for housing occupations in Case Minime) and initiatives, actions, anti-dealing and social aggregation activities &c. are going to be erased by a so-called "leftist" city council having a definitely fascist nature.

While calling to struggle and mobilization to defend FONDO COMUNISTA, we once more remind that its scheduled evacuation doesn't concern just this organization, but all the others as well that are existing and resisting in Florence. It concerns all housing occupations, Polveriera, Viale Corsica, via del Leone, Mondeggi free farm and the self-managed social centres. Defence, opposition and counter-attack should and will be on a collective basis. When one is touched, all are touched.

Now that fascist holes are flourishing in Florence, tolerated, well fed and protected by armed cops and judges in mutual agreement with city powers; now that the so-called "Brothers of Italy", "Casaggì" and "Casapound" act totally undisturbed with their false "rebellion", their racism and their support to any strong power, all realities and organizations practising true opposition are being evacuated and silenced. BUT IT'S NOT TIME TO COMPLAIN, IT'S TIME TO ACT.
Let's organize and pass from resistance to attack to prevent total levelling to capitalism.



COLLECTIVE OF FONDO COMUNISTA



Via di Rocca Tedalda 277, Florence (Italy)
Case Minime di Rovezzano


mercoledì 27 febbraio 2019

SGOMBERATO I' ROVO !



La mattina del 26 febbraio I' Rovo, occupato da oltre 4 anni nel nome di una terra senza padroni, è stato sgomberato con arroganza (nel gergo nardelliano si dice: "riqualificato"). Sgomberato dai vigili urbani del Comune di Firenze, dai pizzardoni del potere.

Sgomberato assieme ai suoi occupanti. Sgomberato a cura di questo comune "di sinistra" servendosi a piene mani del "Decreto Salvini" e di poteri peraltro già ampiamente esistenti.

I' Rovo, fin dalla sua occupazione il 7 febbraio 2015, è stato un'esperienza di autogestione agricola in un territorio cittadino sempre più degradato da speculazione e spaccio. Un'esperienza dura e difficile: ne fanno fede i quattro incendi dolosi che ha dovuto subire. 

Laddove non sono arrivati gli spacciatori di eroina, sono arrivati stamani gli spacciatori di "legalità", in piena collusione con quelli delle polverine varie.

Ogni occupazione antagonista in questa città è sotto sgombero coatto. Dal Rovo alla Polveriera, da Viale Corsica alle occupazioni abitative, da Mondeggi e Via del Leone ai centri sociali.

È ora di cominciare a dare una risposta collettiva e di classe a tutto questo stato di cose, e una risposta non fraintendibile.

A partire da ieri mattina, è presidio continuo in tutte le realtà occupate e antagoniste fiorentine, al di là di ogni "particulare".

Punto di riferimento per ogni presidio, iniziativa e azione per quel che riguarda I' Rovo è il Fondo Comunista di Via Rocca Tedalda 277, alle Case Minime.

I' ROVO NON SI SGOMBERA
R-ESISTENZE CONTRO L'EROINA 
E PER L'AUTOGESTIONE

martedì 15 gennaio 2019

Iniziativa di sostegno per la Resistenza del popolo Palestinese


Sabato 26 gennaio 2019 dalle ore 18
al COLLETTIVO DEL FONDO COMUNISTA
Via di Rocca Tedalda 277 – Case Minime di Rovezzano
Fermata bus 14 via Ripa – Stazione FS Firenze Rovezzano
fondocomunistafirenze@blogspot.it – Facebook: I' ROVO
Tel. 329 – 1292063

ISRAELE IL CANCRO
إسرائيل  السرطان


Iniziativa di sostegno alla Resistenza del popolo Palestinese
contro ogni oppressione
لمقاومة الشعب الفلسطيني ضد كل ظلم
Partecipa l'Associazione Italia-Palestina
يشارك في جمعية إيطاليا فلسطين


Il Gaza Parkour: Sport e sopravvivenza tra le macerie
غزة باركور: الرياضة والبقاء في الأنقاض




ORE 18: Racconto di vita quotidiana direttamente da un abitante di Gaza, 
una testimonianza di oppressione infinita
Interventi e dibattito

ORE 20: Cena benefit palestinese per Abdallah, membro del Gaza Parkour rimasto gravemente infortunato nei mesi scorsi

ORE 21.30: Proiezione del film “ISRAELE IL CANCRO” 


martedì 28 agosto 2018

ROGO AL ROVO: Messaggi e attestati di solidarietà



Dopo l'incendio al Rovo del 22 agosto (che, sarà bene ribadirlo, non ha soltanto distrutto il piano terra e tutto quello che c'era dentro, ma ha anche messo a rischio la vita di due occupanti -tra i quali un immigrato- e del nostro cane), ci sono arrivati numerosi messaggi e attestati di solidarietà. Abbiamo pensato di raccoglierli in questa pagina, sia come testimonianza che come ringraziamento. Ringraziamento che, ovviamente, va anche ai tanti che, dal 25 agosto, sono accorsi al Rovo per dare una mano a smassare, ripulire e rendere di nuovo agibile il posto. Il presidio continuativo di lotta prosegue giornalmente al Rovo, e invitiamo tutt* a prendervi parte anche come semplice presenza, che è importantissima. Nei prossimi giorni sarà organizzato anche un volantinaggio nel quartiere.

Nota: Altri messaggi e attestati di solidarietà che arriveranno saranno via via inseriti in questa pagina di seguito agli altri.

---------- Messaggio originale ----------
Da: Diego Bossi <
dibo139@gmail.com>
A: mailing list no austerity <
coordinamento-no-austerity@googlegroups.com>
Data: 26 agosto 2018 alle 10.28 
Oggetto: Re: R: [Coordinamento No-Austerity Gruppo] Fwd: I' ROVO: ALTRO ROGO, ALTRA CORSA 
Che schifosi... Solidarietà ai compagni!

Diego
Il giorno sab 25 ago 2018 alle ore 16:14 Salvatore de Lorenzo < salvatoredelorenzo64@gmail.com> ha scritto: 
Solidarietà ai compagni colpiti, 
Salvo 
Il giorno sab 25 ago 2018 alle ore 10:10 usiait1 via Coordinamento No Austerity < coordinamento-no-austerity@googlegroups.com> ha scritto: 
Solidarietà a chi ha subito queste vigliaccate anche da parte nostra...come già successo anche a noi
in passato, alziamo il livello di attenzione e di "sicurezza" in termini di autodifesa collettiva. Ciao
I compagni e le compagne dell'Unione Sindacale Italiana Usi fondata nel 1912
Il 24 agosto 2018 alle 23.36 Massimiliano Dancelli < m.dancelli@hotmail.it> ha scritto: 
Solidarietà compagni. Tanto noi non ci pieghiamo per così poco. Bastardi!!!
Saluti
Max 
---------- Messaggio originale ----------
Da: vindex <comitatointernazionalista.bg@gmail.com>
A: coordinamento-no-austerity@googlegroups.com
Data: 26 agosto 2018 alle 10.55
Oggetto: Re: R: [Coordinamento No-Austerity Gruppo] Fwd: I' ROVO: ALTRO ROGO, ALTRA CORSA 
Dai compagni di Combat Bergamo un sincero abbraccio solidale. Di schifezze e vigliaccate simili, piccole e grandi, purtroppo ne accadono. 
Forza e coraggio compagni! E se non la capiscono fate sapere ;)
---------- Messaggio originale ----------
Da: CUBlog La piazza virtuale degli iscritti Cub <cublog2014@gmail.com>
A: mailing list no austerity <coordinamento-no-austerity@googlegroups.com>
Data: 26 agosto 2018 alle 10.31
Oggetto: [Coordinamento No-Austerity Gruppo] CUBlog: Firenze: un altro attentato incendiario al Rovo da parte di chi vuole portare spaccio e degrado in uno spazio sociale 
Solidarietà ai compagni del Rovo da parte della redazione di CUBlog 

http://cub-log.blogspot.com/2018/08/firenze-un-altro-attentato-incendiario.html?m=1 
La redazione di CUBlog

giovedì 23 agosto 2018

ALTRO ROGO, ALTRA CORSA


Il 22 agosto alle 1 di notte hanno di nuovo dato fuoco a I' Rovo, questa volta mettendo in pericolo anche due di noi, che hanno rischiato la vita assieme al nostro cane. Bilancio dei danni: il piano terra inagibile, le suppellettili distrutte e tutto da ripulire. 

La solita banda di spacciatori, dopo essere stata cacciata da tutto il quartiere con l'intervento delle istituzioni e delle forze dell'ordine, ha deciso di riprendersi il territorio del Rovo. Questa è solo l'avvisaglia. Sono notizie provenienti direttamente dagli abitanti del quartiere, che vigila su quello che succede.

Non permettiamo che I' Rovo torni ad essere la base dello spaccio e del degrado. Questa è quindi una chiamata alla solidarietà fattiva e reale, con una presenza al Rovo a partire da sabato mattina 25 agosto dalle ore 10, per continuare a ripulire, rendere di nuovo vivibile il posto e organizzare un presidio permanente attivo di lotta. 

A parte la rabbia verso questi schifosi, occorre riconoscere la funzionalità che essi hanno nel sistema sociopolitico e economico attuale. È la stessa tracotanza che ritroviamo in ogni padrone che chiude le fabbriche, in ogni istituzione collusa, in ogni controllo sociale.

FINO A QUANDO PADRONI E SPACCIATORI POTRANNO AGIRE INDISTURBATI E DISSANGUARCI, UTILIZZANDO PAURA GENERALE E ASSERVIMENTO?

Sotto qualsiasi forma si presenti,
IL CAPITALISMO È BARBARIE.